BALESTRATE I LE TRADIZIONI E GLI ALTARI DI SAN GIUSEPPE 2018 – BALESTRATE (PALERMO)

LE TRADIZIONI E GLI ALTARI DI SAN GIUSEPPE 2018 – BALESTRATE (PALERMO)

All’insegna della tradizione, semplicità e profondità di significato questa edizione del 2018, in cui famiglie singole, gruppi familiari e associazioni aggregate, hanno preparato 7 altari, rinnovando la tradizione e la devozione al santo più venerato a Balestrate e interpretando ognuno di essi il messaggio di povertà, solidarietà e amore universale. Tutta la comunità è partecipe in senso sociale e religioso a questa grande festa, preparandosi già 9 giorni prima con cenacoli, gruppi di preghiera, messe e canti recitati presso ogni mensa di altare, rinnovando in questo senso la tradizione, che continua a coinvolgere spontaneamente tutti oltre l’età (dai più anziani a i più giovani) per un comune sentimento di appartenenza sociale e religioso. Ogni composizione floreale, paramento, colore, tessuto, decorazione, statua, quadro, ha un simbolo particolare che, secondo la tradizionale e spontanea proposta delle varie famiglie, al pari di un’esposizione museale viene messa a disposizione attraverso oggetti preziosi ed evocativi in tema all’evento. L’altare e la mensa sono addobbati con gusto particolare e certosino, come un abito da sposa, seguendo determinati criteri simbolici. Seguendo un criterio deciso comunemente dalle famiglie/gruppi la ricerca è capillare, accompagnato dalla presenza nelle pratiche religiose che precedono e accompagnano l’evento. Con questa diffusa pratica ogni volontario contribuisce ad accrescere la sua appartenenza religiosa e devozione a San Giuseppe e l’aggregazione sociale alla vasta comunità locale, in cui tutti sono dediti a proporsi, sentendosi membri e rappresentanti della festa più sentita all’anno, la prima grande festa religiosa dell’anno, che segue quella “pagana” del carnevale, annunciando la primavera. La tradizione in occasione della Festa di San Giuseppe a Balestrate è un importante segno di vitalità sociale, religiosa e motivo di interesse culturale in ambito turistico, un sicuro volano che può essere utilizzato come canale di conoscenza della cultura tradizionale di Balestrate e del suo territorio fuori dall’ambito locale.

“e griramu tutti…viva Gesù, Maria e Giuseppi..e San Francescu di Paola”

 

Altare Azione Cattolica

All’insegna dell’ home self-made è un altare classico a 5 ripiani addossato alla parete rivestita da un prezioso copriletto di lino bianco ricamato a 500 e in punto d’ago, appoggiato ad un tessuto colore verde, per esaltarne la preziosità attraverso la trasparenza . Alla parete e lateralmente al copriletto sono appesi, a sinistra un grosso pane lavorato a forma di bastone e a sinistra una insolita corona di rosario con i grani di pane, insieme a due piccole acquasantiere in ceramica.

La chiusura del primo ripiano d’altare è definito da una passamaneria all’uncinetto in cotone bianco, la cui trasparenza è esaltata  dal contrastante tessuto verde grezzo al cui centro è ricamata anche una croce bianca. La storia centrale è simbolicamente composta dal basso dal Bambino Gesù, Bambino di Praga, Sacra Famiglia e San Giuseppe. Riposti sui ripiani laterali i classici pani decorati a forma di corona con grossi cedri, mentre sparsi ovunque sono piccoli pani a forma di scala, angioletto, croce, cestino e fava, che si alternano alle composizioni floreali, dal cui centro emerge una candida candela.

Tra i fiori bianchi si alternano a fresie gialle e gypsophyla (o velo di sposa) due delicati angioletti bianchi ricamati all’uncinetto ed inamidati.

Altare Famiglie Bartolotta e D’Anna

Intonato sui colori dell’ecrù e del rosa fucsia questo delicato altare. Su un prezioso copriletto in lino ecrù stile Burano, incorniciato da foglie d’edera e su cui pendono al centro un quadro di San Giuseppe ed un iconico Gesù in croce (crocifisso di San Damiano) tra piccoli putti in ceramica, è addossato un classico altare a 4 ripiani, definito da una classica balza d’altare con motivi dorati, rosa fucsia e gialli.

La storia centrale è rappresentata dal basso dal Bambino Gesù, Bambino di Praga, Gesù in Croce e la Sacra Famiglia, mentre sui ripiani si alternano vasetti in vetro trasparente con composizioni floreali, con orchidee fucsia, gypsophyla e foglie verdi racchiuse da un nastrino bianco, e candelabri monobraccio in vetro trasparente con candele a torciglione colore bianco argenteo.

Sui ripiani sono diversi delicati panetti lavorati in pasta di sale nella forma di treccina, fiorellini, rose e nastrini, su cui si distinguono enormi cedri.

Altare Famiglie Vermiglio, Novena e Billante

E’ un altare rivisitato che pur mantenendo alcune caratteristiche classiche se ne discosta parzialmente, trovando nei principi cristiani della povertà ed umiltà i prioritari motivi ispiratori. E’ intonato nei colori naturali del legno naturale e del bordeaux. Ad una nuda parete con un antico quadro di San Giuseppe con cornice dorata in mezzo a 4 piccole acquasantiere è addossato un altare semplice a 3 ripiani, rivestiti da tessuto damascato di cotone beige, drappeggiato negli angoli da pieghe piatte.

Il ripiano base è chiuso da una balza in tela di lino avorio finemente dipinta a mano con semplici decorazioni floreali oro e rosa fucsia con una croce al centro. Su ripiani sono riposti vari elementi simbolici: Gesù Bambino e una semplice Croce di legno, alternati da cestini di legno contenenti calle bordeaux, gypsophyla, felci verdi e spighe secche e candelabri a 3 rami in ferro battuto con candele bianche e una riproduzione di un grosso grappolo di uva bordeaux. Una grossa e semplice pagnotta di pane adagiata su spighe secche simboleggia l’unione e la rinascita unitamente ad alcuni piccoli pani di forma floreale.

Per terra adagiata su un tappeto Bukhara  è una originale Natività in cartapesta tra 2 grosse giare in terracotta contenenti asparago selvatico e 2 candelabri monobraccio con il fusto decorato bordeaux e oro con candele in cera.

Altare Famiglia Vitale Massimo

Armonia e ricerca dei particolari sono le caratteristiche di questo bell’altare classico. Su un prezioso copriletto in lino ecrù con ricamo stile Rinascimento  ed un medaglione ricamato al suo centro incorniciato da foglie di lavanda e gypsophyla, su cui pende al centro un classico capezzale orizzontale con la Sacra Famiglia, è addossato un armonioso altare classico a 5 ripiani. Il ripiano base è chiuso da una preziosa  balza d’altare in tela di lino ecrù con motivi floreali e foglie. La storia centrale è rappresentata dal basso dal Bambino Gesù, Bambino di Praga, la Madonna, un Ostensorio in legno dell’800 e la Sacra Famiglia, mentre sui ripiani si alternano vasetti in terracotta contenenti  composizioni floreali con gerbere, margherite olandesi, ranuncoli,  sancarlini nei colori giallo e arancio e gypsophyla, spighe secche e foglie di erica, racchiusi da nastri di tela grezza. 

Variamente disposti sono candelabri in ferro battuto a 2 braccia (doppieri); alcuni  di essi  sono con  fusto a torchon altri con fusto a 3 aste, mentre sul ripiano sommitale sono candelabri monobraccio con  fusto a torchon. Sul ripiano base sono 2 grosse corone di pane con cedri alternate da un originale rosario fatto in pasta di pane e alcuni putti in ceramica.

Per terra davanti al’altare una grande riproduzione della Sacra Famiglia con il Bambino Gesù deposto su un grosso tronco di ulivo, a formare la mangiatoia, mentre sulla sinistra è una statua di San Giuseppe falegname a grandezza naturale.

Altare delle Famiglie

Intonato sui toni del bianco e giallo è questo altare classico, molto armonioso nella ricerca dei particolari. Alla parete tra 2 puttini è un originale copriletto in cotone bianco con ricamo stile Cantù, che lascia trasparire la sua preziosità  dal sottostante tessuto di raso dorato, con al suo centro  un bel quadro di San Giuseppe con cornice dorata, incorniciato da bacche e foglie verdi ed originali fiori di carta fatta a mano bianco e rosa antico, simili a grandi pomelie.

Addossato è l’altare classico a 5 ripiani, chiuso da una preziosa  balza con decorazioni liturgiche in oro, verde e rosa, ricadente su un prezioso lenzuolo di lino bianco ricamato stile Burano.  La storia centrale è rappresentata dal basso dal Bambino Gesù, Bambino di Praga, San Giuseppe, Croce e la Sacra Famiglia, mentre sui ripiani si alternano composizioni floreali con roselline bianche e gialle, gypsophyla (velo di sposa) e felci.

Variamente disposti, tra 2 puttini e un leggio con un messale su cui è appoggiato un originale rosario fatto in pasta di pane, sono i candelabri a 3 bracci in ferro battuto con rispettive candele beige. Chiudono ai lati per terra, a sinistra una statua di San Giuseppe e a destra una della Madonna.

Altare famiglia Mulinello

Intonato sui toni del bianco, bordeaux  e oro questo altare classico e molto armonioso. Addossata alla parete è un prezioso copriletto in lino ecrù lavorato con ricamo stile Burano, incorniciato da foglie di edera, spighe secche e foglie di vite canadese bordeaux, con al centro un quadro di San Giuseppe, raffigurato barbuto e biondo in un fisionomia giovanile, racchiuso da 2 puttini. 

Su esso  è appoggiato il classico altare a 3 ripiani, chiuso da una balza decorata con motivi liturgici in oro su fondo bianco.  La storia centrale è rappresentata dal basso dal Bambino Gesù, la Sacra Famiglia e la Croce dorata, mentre sui ripiani si alternano composizioni floreali con foglie verdi di felci e ficus  con fiori di astraea, lysianthus, gypsophyla (velo di sposa) e bacche nei colori del bianco e bordeaux.

Variamente disposti, tra 2 grosse corone di pane con cedro e 2 statue di Gesù e della Madonna,  sono i candelabri dorati con candele bianche: sul primo ripiano a 3 bracci, sul secondo ripiano a 2 bracci e sul terzo ripiano monobraccio.

Altare del Gruppo Catechismo Bambini

Intonato sui toni del verde, bordeaux  e colore legno  questo altare classico semplice e simbolico. Su un fondale-sipario da teatro in raso bordeaux è appoggiato questo classico altare a 4 ripiani, chiuso da una balza decorata con motivi liturgici bianchi su fondo verde.  La storia centrale è rappresentata dal basso da un’icona di San Giuseppe, una Croce in legno intagliato, un Ostensorio in legno intagliato e una statuetta di san Giuseppe con il Bambino Gesù, mentre sui ripiani sono variamente disposti cestini in legno, chiusi da un nastrino verde, contenenti composizioni floreali nel colori del bordeaux, giallo e bianco.

Alternate a 3 icone, una della Madonna a sinistra e una di Gesù a destra, sono delle originali portacandele in legno con candela verde. Pagnotte di pane e pani intrecciati al sesamo insieme a varie composizioni floreali sono disposti su mensole laterali e sul tavolo d’altare antistante, dove si distingue un’originale tovaglia bianca con diverse impronte multicolorate delle mani, a simbologia dell’abbraccio, solidarietà e amore universale.

“e griramu tutti…viva Gesù, Maria e Giuseppi..e San Francescu di Paola”

CURIOSITA: Come il velo da sposa nel campo degli accessori di nozze è quello che corona l’abito da sposa, così la gypsophyla, nome scientifico del velo da sposa, è uno degli ornamenti floreali più usati per adornare gli altari di san Giuseppe.

 

 

 

Dopo la Messa con il vespro serale e la benedizione del pane il programma 2018 prevede:

 il 18 marzo  la “Sagra della Sfincia di Prescia” a decorrere dalle ore 19 in piazza davanti la Chiesa, a cui segue il giro itinerante degli altari

il 19 marzo la festa religiosa con la messa solenne ore 10, ripetuta alle 17,30 e seguita dalla processione solenne e dai giochi pirotecnici.

Informazioni e visione  fotografica delle precedenti edizioni degli Altari di San Giuseppe sul link sotto indicato (basta cliccare sopra)  BALESTRATE – ALTARI E PANI DI SAN GIUSEPPE: QUANDO LA TRADIZIONE POPOLARE LEGATA ALLA DEVOZIONE RELIGIOSA SPOSA L’ARTE

 

ARTICOLI DI VIAGGI

VIAGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.